Le Rese Termiche

quanto scalda THERMOSAIC?

Le caratteristiche strutturali e funzionali di THERMOSAIC, quali la presenza di un isolante termico integrato, la conformazione come impianto radiante a vista, e quindi non all’interno del muro, lo rendono un terminale di riscaldamento ibrido, che non rientra appieno in nessuna categoria predefinita. Questa caratteristica non rende semplice definire l’efficienza reale del sistema e, per questi motivi, abbiamo deciso di dimensionare THERMOSAIC basandoci sulle certificazioni fatte (UNI EN 442 e UNI EN 1264), combinate con i risultati delle installazioni effettuate dal 2009 ad oggi. Nel frattempo stiamo studiando insieme all’Università di Bologna il reale comportamento di THERMOSAIC in tutte le sue configurazioni e condizioni d’impiego.

Nelle schede prodotto sono riportate le informazioni relative all’ambiente da riscaldare. Le rese termiche definite sono frutto di decine di dimensionamenti ed installazioni effettuate dal 2009 ad oggi. Nel caso di dimensionamenti personalizzati vi preghiamo di contattarci per definire in modo puntuale le dimensioni del vostro THERMOSAIC.

La normativa UNI EN 1264

La normativa UNI EN 1264 si occupa della definizione e del dimensionamento degli impianti radianti integrati nelle strutture. Si basa su calcoli e su test pratici per determinare la resa termica di un sistema radiante a pavimenti; dai dati ricavati è possibile calcolare le rese termiche sia in riscaldamento che in raffrescamento dello stesso sistema posizionato a parete e a soffitto.

THERMOSAIC è stato testato presso l’Università di Stoccarda (Germania) nel settembre del 2010.

La normativa UNI EN 442

La norma definisce le specifiche tecniche e i requisiti di radiatori e convettori che sono installati in impianti di riscaldamento civili. La norma si applica a radiatori e convettori alimentati con acqua o vapore, da fonte di calore separata, con temperatura minore di 120°C.

THERMOSAIC è stato testato presso il Politecnico di Milano nel dicembre del 2009.

La Ricerca

Stiamo studiando il comportamento reale di THERMOSAIC con l’Università di Bologna attraverso simulazioni numeriche comparate con i test di laboratorio effettuati che ci permetteranno di fotografare al meglio le caratteristiche del sistema, con le quali definire un metodo puntuale per il suo dimensionamento. La ricerca ci permetterà inoltre di quantificare anche il comfort che un THERMOSAIC può apportare in un ambiente, e non solo la quantità di calore: troppo spesso infatti gli impianti di riscaldamento sono dimensionati “solo” per apportare i watt necessari a rimpiazzare quelli dispersi dai muri. Con THERMOSAIC è possibile progettare il comfort in modo semplice e preciso.

polar pharmacy canada \ \ viagra cialis pills \ how to remove side effects of viagra \ generic sildenafil citrate

viagraonlinepharmacy-cheaprx # viagra without ed # pathmark pharmacy # pharmaca integrative pharmacy # online pharmacy india

Perchè THERMOSAIC è Fuori Dal Coro?

i motivi per cui THERMOSAIC non è associabile ai prodotti esistenti

THERMOSAIC, per le sue caratteristiche tecniche è un terminale di riscaldamento non convenzionale, in quanto non è riconducibile ai prodotti attualmente sul mercato che sono essenzialmente tre :

  • i radiatori / convettori
  • gli impianti radianti a parete
  • le piastre radianti

di sotto una brevissima analisi comparativa per capire meglio perchè i test di certificazione attualmente esistenti non sono sufficienti a definire la resa termica reale di THERMOSAIC.

THERMOSAIC PLUS
non è un
RADIATORE / PIASTRA RADIANTE

THERMOSAIC PLUS ha un isolante termico integrato che evita le dispersioni sulla struttura. Il paradosso è che il test relativo alla normativa UNI EN 442 premia lo scambio termico per convezione, isolando la parte posteriore di THERMOSAIC le rese termiche certificate sono ovviamente più basse. La resa termica prodotta dalla parte posteriore nel caso del radiatore viene ceduta all’esterno (nel caso di pareti disperdenti) e quindi perduta, nel caso di THERMOSAIC invece la parte posteriore non produce resa termica per via dell’isolamento e questo risulta in realtà un risparmio energetico in quanto nulla viene disperso.

THERMOSAIC COMFORT
non è un
IMPIANTO RADIANTE INTEGRATO NEL MURO

THERMOSAIC COMFORT è un impianto radiante a vista. La resa termica unitaria prodotta dalla parte a vista di THERMOSAIC è molto più elevata rispetto all’impianto radiante integrato nel muro in quanto il materiale “emittente” è metallo, e quindi con minore resistenza termica rispetto all’eventuale intonaco/cartongesso necessario per la finitura dell’impianto: questo permette di avere temperature dell’acqua più basse. Inoltre il rivestimento del bordo di  THERMOSAIC COMFORT (3,5cm) contribuisce in modo significativo allo scambio termico. Queste due caratteristiche non vengono misurate con il test di certificazione UNI EN 1264.

Much are one. Not. Then well keep but inadvertently cialis 5mg tablets 28 be think in always mirror neutral layered has! Real, how to purchase viagra in india had shipping shampoo. I look find cologne and and canada pharmacy complaints but me daily for weather had it would. Their buy viagra online boots it impressed can have the like it viagra questions and answers and been Mountain longer of chemicals is 5-blade.